Noleggiare il kinetec a casa: 4 passi per farlo al meglio

noleggio kinetec

Kinetec, la riabilitazione professionale a casa tua

Il Kinetec è un apparecchio elettromedicale realizzato appositamente per facilitare la riabilitazione dell’articolazione del ginocchio in fase post-operatoria. Il Kinetec permette di evitare le difficoltà relativa all’immobilizzazione prolungata, tramite la terapia CPM, ovvero la Continuous Passive Motion.

Questo apparecchio permette una rapida riabilitazione e, senza provocare alcun dolore, permette di velocizzare il processo di guarigione.

In molti hanno scelto di noleggiare il Kinetec a casa (noleggio kinetec prezzo a domicilio). 4 passi per farlo al meglio sono essenziali.

  1. Identificare l’esigenza, ovvero le patologie per cui è consigliato l’uso del Kinetec

Il Kinetec è un apparecchio multifunzionale, che può essere utilizzato come terapia per molteplici difficoltà di movimento, tra cui: distorsioni dell’articolazione, artroscopie, artrosi, mobilizzazione in narcosi, fratture, pseudoartrosi, artroplastica, osteomielite, artroplastica delle anche, osteotomie acetabo-femorali, artrite reumatoide e tanto altro.

Il Kinetec previene l’irrigidimento delle articolazioni in caso di lunga immobilità, favorisce un rapido riassorbimento degli ematomi, migliora la circolazione sanguina e linfatica, inoltre è particolarmente consigliato l’uso di Kinetec per prevenire trombosi ed embolie.

  1. Identificare i vantaggi per il paziente

L’articolazione del ginocchio è la più complessa del corpo umano.

Il ginocchio è usato per collegare due ossa, il femore, contenuto nella coscia, e la tibia, all’interno della gamba. Queste due ossa, partecipano all’articolazione insieme all’osso sesamoide della rotula e al sottile osso del perone. Un intrigato insieme di legamenti collaterali e crociati, borse e menischi completa il ginocchio, che viene lubrificato attraverso una membrana sinoviale.

E’ facile intuire che questo tipo di articolazione è estremamente complicata e delicata, e quando viene a danneggiarsi il processo di guarigione rischia di essere doloroso e lungo.

Per questo motivo l’uso della giusta apparecchiatura in fase di riabilitazione è quanto mai essenziale.

In questo quadro il Kinetec è un apparecchio, ancora oggi, unico nel suo genere, perché permette di allenare l’articolazione del ginocchio senza sforzo e senza che subisca pesi o stress da alcuna fonte.

  1. Trovare il modello con le caratteristiche più adatte

Il Kinetec ha, di norma, un estensione di -5° e una flessione di 115°. Con il Kinetec, comodamente a casa propria, si possono scegliere 5 velocità di lavoro, per poter aumentare step by step il carico di lavoro, a seconda della patologia e del percorso riabilitativo previsto dal medico.

Inoltre Kinetec permette di regolare non solo la velocità del movimento, ma anche il tempo di ripetizione del movimento stesso. Anche questa opzione è studiata appositamente per adeguarsi perfettamente al percorso riabilitativo scelto.

  1. Confrontarsi con il medico

Dicevamo noleggiare il Kinetec a casa: 4 passi per farlo al meglio. Il quinto, ed ultimo passo, consiste nel confronto con il nostro medico curante, che vaglierà la scelta effettuata.