Proprietà e virtù terapeutiche dei fiori

proprietà terapeutiche dei fiori

La natura, da sempre, ha fornito i prodotti basilari per la cura degli esseri umani. Dalla preistoria a oggi si sono ampliate le conoscenze sui poteri terapeutici dei fiori, basti pensare che tante medicine tradizionali derivano proprio dai principi di alcune piante.

I poteri curativi dei fiori: come e quando utilizzarli

I rimedi naturali possono aiutare in molte occasioni, questo non vuole assolutamente dire che devono prendere il posto della medicina tradizionale, ma possono lavorare in coesione.

I disturbi come ansia, stress o irrequietezza possono essere combattuti con l’uso dei fiori , ma anche lievi infiammazioni, contusioni o congestioni nasali.

Ogni fiore, così come ogni pianta, ha delle caratteristiche diverse ed è utilizzata per combattere problematiche di vario genere.

I fiori sono utilizzati in diverse formulazioni per agire meglio e più velocemente. Troviamo unguenti, creme, oli essenziali, tintura madre, soluzioni idroalcoliche, infusi e tisane.

Quali sono le virtù dei fiori

Tra i fiori ricchi di virtù troviamo:

  • Achillea: particolarmente adatta per agevolare la digestione;
  • Calendula: decongestiona e idrata la pelle oltre ad essere un ottimo fluidificante per le vie biliari;
  • Camomilla: conosciuta da tutti come rilassante è anche un ottimo antinfiammatorio e digestivo, oltre che essere calmante per gli occhi;
  • Lavanda: il suo delicato profumo è solo il biglietto da visita di un fiore ricco di qualità. Ha un elevato potere antinfiammatorio, combatte vomito, nausea, mal di testa ed è anche un buon antisettico;
  • Malva: adatta per sciogliere il catarro e per risolvere problemi intestinali. Per la sua delicatezza è adatta anche a bambini e anziani;
  • Rosa rossa: astringente e digestiva;
  • Sambuco: sudorifero e antireumatico;
  • Tiglio: rilassa e aiuta a diminuire la tosse.

Un fiore per tutte le stagioni: fiori di acacia proprietà

Ci sono fiori che hanno più proprietà di altri, questo è il caso dei fiori di acacia.

Sono ottimi mangiati fritti, il miele di acacia è quello più apprezzato da grandi e piccini, il suo profumo è molto amato e poi? Poi non finisce qui!

Proviamo a elencare tutte le proprietà dei fiori d’acacia:

  • Astringente (il caldo può portare scompensi intestinali e questo fiore aiuta a combatterli);
  • Antisettica;
  • Antinfiammatoria (utile anche contro le punture di insetti);
  • Combatte enteriti;
  • Espettorante;
  • Cura gengiviti, stomatiti e faringiti.

Grazie alla presenza di tannini catechici, flavonoidi e derivati flavanici, il fiore d’acacia appare come rimedio per molti problemi.

Le proprietà dei fiori nel piatto

Le proprietà dei fiori possono essere anche la decorazione dei nostri piatti.

I fiori eduli, cioè commestibili, hanno elevate proprietà antiossidanti grazie agli antociani. Lo studio presentato dall’Università di Pisa ce lo conferma.

I più utilizzati sono calendula, agerato, viola cornuta e wittockiana, petunia, borragine, nasturzio, garofanino, tagete, fucsia e bocca di leone.

Sembra che il potere antiossidante dei fiori eduli sia addirittura superiore a quello degli ortaggi da taglio (insalate varie).

In Italia sono ancora poco diffusi, ma nei banchi della verdura pronta per il consumo, spesso, si trovano confezioni di fiori eduli. Per una volta il bello e il buono fanno bene!