Come funziona il posizionamento su Google

Cosa significa Seo, Sea, Sem e posizionamento su Google?

Come funziona il posizionamento su Google

Chi ha un qualsiasi tipo di attività oggi deve senza ombra di dubbio confrontarsi con il mondo del web. La pubblicità, infatti, risulta essere ormai molto più efficace utilizzando il canale di internet, piuttosto che ricorrendo alla classica affissione o al volantinaggio. I tempi sono cambiati completamente nel giro di pochi anni e, proprio per questa ragione, a chi intende promuovere la propria attività capita di imbattersi in termini di cui non si conosce il senso e che sembrano difficili e incomprensibili. Proprio per questa ragione nelle prossime righe cercheremo di spiegarvi in maniera elementare come funziona il posizionamento su Google e cosa significano sigle come Seo, Sea e Sem.

Come funziona il posizionamento su Google?

In realtà è molto più semplice di quello che sembra. Gli utenti al giorno d’oggi per cercare un bene che vogliono acquistare online o per scegliere un ristorante o per prenotare un servizio si affidano al web. Digitano parole chiave, dunque, sui motori di ricerca e questi provvedono ad elaborare delle liste di risultati ordinandoli a seconda della loro rilevanza agli occhi del motore in questione. Per questa ragione avere una buona posizione nei risultati di ricerca correlati alle parole chiave che richiamano al prodotto in questione è estremamente importante perché garantisce maggiore visibilità e dunque maggiori possibilità di guadagno. Il potenziale cliente, infatti, è maggiormente portato a cliccare sui primi risultati e molto difficilmente arriverà alla terza o alla quarta pagina dei risultati.

Vi facciamo un esempio molto semplice: supponiamo che abbiate un’azienda che vende fiori a domicilio. L’utente, in questo caso, digiterà sul motore di ricerca la parola chiave “fiori a domicilio online”. Google o altri motori di ricerca elaboreranno una lista di risultati. Se il vostro sito si troverà tra i primi di questi il cliente cliccherà su di esso e acquisterà da voi, in caso contrario sarà portato ad acquistare dai vostri concorrenti.

In poche parole, dunque, avere un buon posizionamento su Google, come mostrato su Jfactor.it, è come avere il posto di rilievo in una vetrina.

Cosa influenza il posizionamento su Google e come si fa a migliorarlo?

Come vi abbiamo già anticipato è il motore di ricerca a stabilire l’ordine in cui i risultati appaiono al cliente. Questa operazione viene fatta considerando alcuni criteri che fanno sì che Google ordini i risultati a seconda della loro rilevanza e della loro pertinenza in base alla parola chiave. Questi parametri, ovviamente, sono noti a chi si occupa di posizionamento e, di conseguenza, possono essere modificati in maniera tale che il vostro sito web raggiunga i primi risultati di ricerca.

Per questa ragione il modo migliore per migliorare il vostro posizionamento è rivolgersi ad un esperto di Seo, che metta in pratica una serie di operazioni per rendere questo possibile.

Cosa significano i termini Seo, Sea e Sem?

Il termine Seo è fondamentalmente un sinonimo di posizionamento su Google. Sta per Search Engine Optimization e significa ottimizzazione per i motori di ricerca.

Il termine Sem, invece, sta per Serch Engine Marketing e fa riferimento al marketing attraverso i motori di ricerca. Racchiude al suo interno sia la Seo che la Sea.

Il termine Sea, infine, sta per Search Engine Advertising e significa pubblicità attraverso i motori di ricerca e fa riferimento agli annunci sponsorizzati di Google, ovvero le pagine web che appaiono in testa o in coda ai risultati con sotto la dicitura Ann. Per ottenere questo tipo di sponsorizzazione il cliente corrisponde a Google una cifra per ogni clic raggiunto.