I migliori libri di growth hacking da non perdere

I migliori libri di growth hacking da non perdere

Il fenomeno del growth hacking è in rapida evoluzione e crescita, e riuscire a trovare gli strumenti giusti per poter coordinare tutte le azioni per mettere in campo in questo innovativo sistema di marketing, non è facile. Ecco perché, nell’ultimo periodo stanno nascendo numerosi libri che creano una base di tipo teorico rispetto a quelle che sono le pratiche che un growth hacker deve necessariamente conoscere. In particolare, ci sono alcuni testi che sono considerati i migliori libri di growth hacking che non potete non leggere. Sono i testi che riescono a dipingere in maniera settoriale tutto ciò che riguarda questo particolare strumento di marketing.

In italiano le risorse sul growth hacking ancora scarseggiano, ma vi consigliamo di dare uno sguardo alla lista sui migliori libri sul growth hacking presente sul sito ilfuturodelmarketing.it

Al termine della lista anche un libro in italiano sul growth hacking in uscita a fine maggior firmato da Fabio Morelli, SEO Specialist presso Accenture e Growth Hacker con esperienza internazionale.
Abbiamo letto in anteprima il testo che ci è sembrata essere un’interessante introduzione all’argomento con uno stile coinvolgente.

Se proprio non riuscite ad aspettare potete intanto provare un altro libro che si occupa del tema è Growth hacker marketing scritto da Ryan Holiday. Questo libro si riferisce al growth hacking intenso molto stretto e riesce a spiegare bene tutti i passaggi da seguire, per mettere in campo la giusta strategia che garantirà la crescita del traffico verso un determinato prodotto. In questo testo, non ci sono dei consigli di tipo pratico, ma comunque si riesce a dare una base teorica di tutto quello che si intende per growth hacking.

L’analisi dei dati nei testi sul growth hacking, trova la sua sede principale in Lean Analytics, a firma di Croll e Yoskovitz. Infatti, si tratta di un approccio che tiene in considerazione tutti i dati analitici, studiando le metriche passo dopo passo, così da poter mettere in campo una strategia di marketing adeguata e tecnica.Un altro libro molto importante che parla del growth hacking è Traction di Weinberg e Mares. In questo testo vengono spiegati tutti i canali in cui è possibile sponsorizzare un determinato prodotto ed in particolare si indaga su 19 canali con dei relativi sotto canali in cui è possibile sponsorizzare un’attività ed in particolare una start up, per riuscire a abbracciare quanti più consumatori possibili.

C’è poi il libro Hooked di Eyal. In questo libro, si vanno ad indagare invece quali sono i fattori comuni che i prodotti hanno e che devono essere sponsorizzati in modo tale da poter catturare i clienti in maniera più o meno automatica. Esistono diversi altri testi poi, che si occupano di questo fenomeno, ma giorno dopo giorno ne nascono sempre di più: questo a dimostrazione di come il growth hacking di fatto, sta diventando fondamentale nell’ambito del marketing.